Logo Istituto: collegamento alla home
Dove ti trovi: Home - Didattica: Indice Progetti - Scheda progetto    
Area: Salute Ecologia Sicurezza

 

  Progetto di Educazione Ambientale
“ALIMENTAZIONE ECO-SOSTENIBILE”
   
Responsabile
del progetto
Gottifredi Bruna
   
Finalità
  • Sensibilizzare ai temi di una alimentazione eco-sostenibile
  • Valorizzare la filiera agro-alimentare locale.
  • Promuovere buone pratiche per la salvaguardia del proprio territorio.
   
Obiettivi
  • Riscoprire le ricette tradizionali
  • Conoscere e varietà agro-alimentari locali
  • Sviluppare senso critico riguardo scelte che valorizzano la qualità e la sostenibilità del prodotto.
  • Conoscenza della filiera del sistema agro-alimentare locale, con attenzione al cammino dei prodotti dal luogo di produzione a quello di vendita,
  • Incentivare il consumo di prodotti locali e a bassa produzione di packaging
  • Acquisire sane abitudini alimentari: conoscere i vantaggi e gli svantaggi dal punto di vista nutrizionale di un consumo di prodotti freschi, crudi e denominati a chilometro zero che è possibile consumare sul territorio
   
Destinatari Le scuole primarie del territorio della Comunità Montana Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera
Nel nostro Istituto
  • Gli alunni delle classi terze delle Scuole Primarie di Bellano e Lierna
  •    
    Metodologie

    anno scolastico 2010/11
    INDAGINE STORICO-CONOSCITIVA DELLE TRADIZIONI CULINARIE

    Il progetto parte dalla riscoperta delle antiche ricette legate alle produzioni locali, per mettere in luce quei prodotti frutto di secoli di storia agricola, valorizzando le tradizioni e le tecniche agronomiche impiegate.

    Ogni scuola lavorerà su una delle quattro realtà geografiche del territorio: la Valsassina, la Valvarrone, la Val d’Esino e la Riviera. Infatti, proprio a causa della varietà conformazionale del territorio delle differenti caratteristiche pedologiche e ambientali, delle situazioni climatiche disomogenee, queste singole unità geografiche hanno saputo innescare e consolidare nel tempo, grazie ad un uso consapevole delle risorse naturali, una serie di diversificati processi produttivi nel settore agro-alimentare. Un’indagine storica sulle antiche coltivazioni, sulle produzioni casearie, sulle tecniche agronomiche impiegate permetterà di ricostruire un quadro completo sul sistema agro-alimentare passate.

    Seguirà un’indagine approfondita sull’impiego di queste produzioni nella cucina tradizionale,riscoprendo le antiche ricette impiegate nell’elaborazioni di piatti tipici locali, di conserve, sciroppi,dolci, nonché rimedi erboristici: queste informazioni verranno raccolte in un ricettario caratteristico del territorio a base di prodotti locali che potrebbe eventualmente essere pubblicato dall’Ente Parco.

    INTERVENTI in CLASSE

    All’indagine storica seguiranno dei laboratori didattici in classe che affronteranno la tematica legata all’alimentazione sana ed ecosostenibile. Interverranno specialisti con il compito di trasmettere ai bambini le basi fondamentali di una dieta equilibrata, analizzando il valore nutrizionale dei prodotti freschi, crudi e a “chilometro zero”.

    Le problematiche ambientali legate alla produzione e alla trasformazione dei cibi saranno approfondite attraverso una stima degli impatti ambientali di ogni singolo alimento, tenendo conto di fattori come la generazione di gas, l’effetto serra, consumo della risorsa idrica, uso del suolo...

    Un altro tema centrale che verrà presentato alle classi è il concetto di “filiera corta”: si confronterà il processo produttivo, la conservazione e lo stoccaggio di uno stesso alimento prodotto sia via industriale che per via locale.

    Verranno esaminate in maniera specifica le cosiddette catene del freddo e segnalati precauzioni ed accorgimenti per la conservazione dei prodotti freschi.

    In ultimo si cercherà, tramite esempi pratici e concreti, di sensibilizzare i bambini sul problema degli sprechi alimentari e sul rapporto tra packaging e produzione di rifiuti nonché aumento dei prezzi dei cibi.

    RICERCA APPROFONDITA ED APPLICATIVA

    A ciascuna classe verrà assegnato un “testimonial”, cioè un prodotto locale tra quelli individuati nella prima fase di ricerca. Da qui la classe lavorerà sugli usi, l’impiego del prodotto nella cucina locale andando alla caccia di tutte le preparazioni culinarie, e non solo, connesse a quel prodotto assegnato.

    La ricerca storica approfondita si focalizzerà anche sulle tappe di produzione e lavorazione e, di concerto con l’ufficio ambiente della Comunità Montana, se ne potranno individuare alcune che i bambini avranno modo di sperimentare, relativamente al prodotto “adottato” dalla singola classe.

    anno scolastico 2011/12
    PROGETTAZIONE e REALIZZAZIONE
    di un ITINERARIO ENO-GASTRONOMICO

    Il progetto nella seconda annualità prevede un momento di incontro frontale, un lavoro di ricerca approfondita in autonomia, un’uscita con l’affiancamento degli operatori del Parco regionale della Grigna Settentrionale e un lavoro finale di implementazione e affinatura delle informazioni raccolte. Il materiale prodotto verrà utilizzato per la realizzazione di una pubblicazione sul tema della filiera sostenibile in Valsassina e Riviera.

    • INCONTRO SULLA CARTOGRAFIA – “IMPARIAMO A LEGGERE UNA CARTA”: un’infarinatura generale consentirà di conoscere le principali modalità di riproduzione su carta del territorio fisico, fornendo nozioni mirate per una corretta e approfondita lettura della carta topografica. Verranno messi a disposizione due fondamentali supporti cartografici (carta escursionistica turistica della Comunità Montana Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera, CTR del territorio ad elevato ingrandimento) e verrà illustrato come lavorare autonomamente alla fase successiva del progetto.
    • LAVORO IN CLASSE DI PROGETTAZIONE: obiettivo di questa fase di lavoro consiste nella realizzazione di una carta tematica del territorio di riferimento i cui tematismi selezionati saranno rappresentati dalle diverse strutture ricettive: aziende agricole, agriturismi, ristoranti e elementi storici-paesaggistici di meritevole importanza. La carta metterà a fuoco l’itinerario scelto il quale si snoderà lungo le diverse strutture ricettive del territorio di indagine, toccando almeno una decina di queste e qualche elemento storico –paesaggistico di particolare rilievo. Si predilige un percorso ad anello e si indica un tempo di percorrenza della durata di un minimo di 2 e un massimo di 4h.

      La carta sarà corredata da simbologia, legenda, scala di ingrandimento, riferimenti topografici utili alla lettura e ovviamente da adeguata simbologia riferita ai diversi tematismi. Si precisa che le istruzioni per la realizzazione della carta tematica verranno esplicitate nel dettaglio dagli operatori del Parco. I percorsi risponderanno a determinati requisiti di sostenibilità, e incentiveranno il consumo di prodotti a bassa produzione di packaging, presso piccole strutture produttive o presso i punti vendita del sistema agroalimentare locale.

      Ogni itinerario ruoterà attorno al prodotto “testimonial” (o eventualmente prodotti nel caso che se ne siano scelti più di uno) sul quale è stato dedicato il primo anno di studio e approfondimento. All’itinerario gastronomico del circuito filiera del gusto verrà assegnato dalla classe un vivace titolo come ad es. “Spiluccando taleggio tra gli alpeggi”, lasciando così spazio ai giochi di parole più divertenti e bizzarri!
    • COLLAUDO ITINERARIO: una volta progettato l’itinerario verrà dedicata un’uscita in campo per il collaudo dell’itinerario con l’affiancamento delle guide del Parco. Durante i sopralluoghi verranno rilevate tutte le informazioni con la descrizione dell’itinerario e verrà effettuata la georeferenziazione dei tracciati progettati. L’itinerario verrà corredato da adeguata simbologia per segnalare i punti vendita, le aziende agricole e gli agriturismi che offrono nella ristorazione o sul banco di vendita diretta i prodotti a chilometro zero e in aggiunta anche i siti di rilevanza naturalistica.

    Momento celebrativo conclusivo:

    Per coronare il percorso di educazione ambientale verrà organizzato un momento di celebrazione finale dove protagonisti saranno i soggetti coinvolti e i prodotti testimonial. Si intende estendere la possibilità di partecipare a tale momento alle famiglie dei bambini, oltre che alle insegnanti e a tutti coloro che hanno preso parte al percorso; pertanto sarà scelto un giorno extra-lavorativo (sabato o domenica) nel quale verranno svolte in alcune strutture ricettive interessate all’iniziativa attività (come ad es. la produzione in loco di alcuni prodotti o la visita guidata all’azienda agricola). Le famiglie potranno scegliere liberamente di aderire ad una delle attività presso le aziende agricole del territorio, concludendo con un pranzo conviviale a base di prodotti rigorosamente a filiera corta.


    Produzione di materiale editoriale:

    A partire dal materiale raccolto, il quale fornirà conoscenze sui prodotti locali, sulle modalità di lavorazione e sugli usi di questi nella cucina tipica tradizionale, verrà redatta una pubblicazione utile ai fruitori dell’area per avvicinarsi all’acquisto di prodotti a filiera corta, al loro consumo a tavola e alla loro degustazione presso le strutture ristorative della Valsassina e Riviera.

    • IDEAZIONE e REALIZZAZIONE di un SUPPORTO GRAFICO PROMOZIONALE (da vagliare nelle fasi successive)

      Ognuna delle classi appartenenti alle quattro realtà geografiche darà sfogo alla fantasia creatività dei bambini per realizzare del materiale grafico da definire successivamente per promuovere e valorizzare il proprio itinerario eno-gastronomico. A discrezione degli insegnanti, la parte grafico-visiva potrà essere arricchita da contenuti che approfondiscano le tecniche di produzione, i processi caseari di trasformazione e le metodologie tradizionali di utilizzo dei prodotti locali.?

     

       
    Verifiche e
    valutazioni

    In itinere al livello di plesso
    In itinere con i docenti e gli esperti messi a disposizione dalla Comunità Montana

       
    Rapporti con
    altre Istituzioni

    logo della Comunità Montanalogo Parco della Grigna

    Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val d’Esino e Riviera

       
    Tempi da novembre 2010 a giugno 2012
       

     

    torna su

    Istituto Comprensivo Bellano
    ultimo aggiornamento 31.10.2010